0 %
Home

Menu

L'immagine è puramente indicativa.

Autenticazione di scritture private presso un notaio austriaco


L’autenticazione di scritture private, ossia di contratti relativi a compravendita, permuta, divisione, costituzione di servitù, locazione e accensione di mutui, presso un notaio austriaco, con successiva iscrizione nel libro fondiario e presso l’ufficio del catasto in Alto Adige, è una procedura sempre più richiesta nell’ambito delle operazioni immobiliari che è comunque assolutamente riconosciuta dalla legge.

A tal proposito va tuttavia precisato che un contratto autenticato in Austria deve, in linea di principio, contemplare tutte le clausole previste dalla procedura di autenticazione effettuata presso un notaio italiano. Anche l’autentica della firma della quale risponde il notaio austriaco, deve essere eseguita nella forma prevista dal sistema tavolare altoatesino.

Molti clienti decidono di concludere un contratto in Austria a causa delle elevate spese notarili in Italia, sebbene vada qui evidenziato che il ruolo del notaio nella predisposizione ed esecuzione di un contratto in Italia non si può in alcun modo paragonare a quello del notaio che autentica le firme in Austria.

Differenza tra la conclusione di un contratto presso un notaio austriaco e un notaio italiano: la differenza sostanziale nella conclusione di un contratto in Italia rispetto a quello stipulato in Austria sta nel fatto che il notaio italiano redige personalmente il rispettivo contratto e, dopo la sottoscrizione delle parti, lo registra presso l’agenzia delle entrate e lo presenta all’ufficio del libro fondiario e al catasto per la relativa iscrizione. Il notaio in Italia risponde quindi, dal punto di vista giuridico, della correttezza dei contenuti del contratto.

Per contro il notaio austriaco conferma unicamente l’autenticità delle firme apposte in sua presenza. Generalmente non conosce il contenuto del contratto e anche dopo la sottoscrizione delle parti non ha ulteriori obblighi. Questo significa che la registrazione del contratto in Italia e la successiva presentazione al libro fondiario e all’ufficio del catasto devono essere eseguiti dal cliente stesso.

La nostra società cura con estrema attenzione tutte le operazioni necessarie per la regolare esecuzione dei contratti in Alto Adige, tra cui la scelta del tipo di atto più idoneo per il rispettivo negozio giuridico, con produzione dei necessari documenti, l’esame preliminare del contratto e la successiva discussione nel nostro ufficio, la scelta corretta del regime fiscale, l’organizzazione dell’appuntamento con il notaio a Innsbruck o Landeck, incluso l’accompagnamento del cliente dal notaio e la successiva registrazione ed esecuzione del contratto presso il libro fondiario e l’ufficio del catasto.

Il cliente risparmia così una parte considerevole delle spese notarili e viene sostanzialmente sollevato da tutte le procedure amministrative necessarie per la produzione della documentazione supplementare indispensabile per la validità del contratto.

Le spese notarili in Austria per un’autenticazione variano in media, a seconda del valore del contratto e del numero di contraenti, da 70 a 170 Euro.