0 %
Home

Menu

L'immagine è puramente indicativa.

Suddivisione tempestiva del patrimonio immobiliare


Al momento della morte di una persona vi è l’apertura ufficiale della successione.

Se il defunto ha lasciato immobili o diritti reali o un patrimonio del valore superiore a 25.822,84 Euro, la legge prescrive che entro 12 mesi dalla morte venga presentata una dichiarazione di successione all’agenzia delle entrate, compilando un apposito modulo.

La dichiarazione di successione serve soprattutto ai fini della tassazione del patrimonio del defunto. La dichiarazione contiene anche i dati del defunto, degli eredi e l’elenco di tutti i beni facenti parte dell’attivo ereditario (immobili e diritti reali su beni immobili, azioni, titoli, quote di partecipazione non quotati in borsa né negoziato al mercato ristretto, e altri beni).

Una volta presentata la dichiarazione di successione, occorre richiedere al tribunale l’emissione del certificato di eredità con cui sarà possibile dividere l’attivo ereditario.

Tutte le operazioni connesse all’asse ereditario del defunto saranno da noi svolte con estrema discrezione.